Archive for the ‘Maccheroni Elettronici’ Category

Aria sulla quarta corda

2 Comments »

Tornavamo da scuola leggiadri, senza pensieri. Ad aspettarci dopo pranzo c’erano un calcolatore domestico e un televisore giapponese. I colori erano talmente sbiaditi da non sembrare violenti. Aria sulla quarta corda. L’incantesimo si rompeva sulla sigla: la scienza pareva un mondo accessibile, ma tutto intorno a noi complottava perché ce ne tenessimo lontani. L’illusione gloriosa non durava sullo schermo. Alle quattro cominciava Bim, Bum, Bam. Poi scivolavamo sui canali locali. Cartoni animati fino alle sette. Avevamo i primi capelli bianchi quando Quark riapparve, senza essere super. Ora è un surrogato filiale e familistico. Ci hanno traditi tutti, pure Piero Angela.


La musica è passata?

No Comments »

Oggi è partita #Corsari, la riscrittura su Twitter degli Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini. E’ possibile rileggere su un social network una somma di brevi testi argomentativi composti quaranta anni fa? L’argomentazione richiede uno spazio lungo, pensieri articolati e complessi. Come evocarla in 140 caratteri? Se lo è chiesto con rigore analitico Luigi Scebba, in questo post. Mi riprometto di raccogliere il suo stimolo su twitteratura.it. Nel frattempo, sono contento perché da qualche ora su Twitter si parla dei capelloni insieme a Totò e Gaber, si ricordano il ‘68 e la Primavera di Praga. “La musica è passata”?


Un calendario laico

No Comments »

Avevo promesso ad @AsinoMorto e a @EinanudiEditore una rilettura su twitter di Emilio Lussu per ricordare l’omicidio di Giacomo Matteotti, lunedì 10 giugno. Questa lettura non avverrà, perché lo stesso giorno partirà la ‘riscrittura’ degli Scritti Corsari di Pier Paolo Pasolini. L’appuntamento è rimandato, al 2014. Allora forse potremo raddoppiare, ricordando sia Carlo Rosselli (9 giugno 1937) sia Giacomo Matteotti (10 giugno 1924). Il fatto è che comincio a sognarlo. Un calendario laico. Dentro il quale, senza retorica e con l’improvvisazione di cui non sono capace, si possano ricordare tutti. Gli uomini – le donne – che dissero di no.


Dentro il solco battuto

No Comments »

Dopo alcune scorribande al Salone del Libro e una zingarata in Polonia, twitteratura.it è tornata ieri sera sull’isola di Libriamo Tutti. Il prossimo appuntamento è al Festival della Letteratura di Milano: Pierluigi Vaccaneo, Paolo Costa ed io tenteremo un esperimento di live-tweet analogico su La luna e i falò di Cesare Pavese e lanceremo la riscrittura su twitter degli Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini. Il vero messaggio è per i lettori del blog: ora che i giochi su twitter e letteratura hanno un corpo proprio, nei prossimi mesi cercherò di restaurare Torino Anni ‘10. Dentro il solco battuto.


Il tavolo di lavoro

No Comments »

Da oggi un pezzo di Torino Anni ‘10 esce dal weblog ed entra su www.twitteratura.it. E’ il sito che con Pierluigi Vaccaneo e Paolo Costa ho deciso di dedicare agli esperimenti di lettura e riscrittura su Twitter. Lì raccontiamo #TweetQueneau, #LunaFalò e #Leucò. E da lì partirà il 10 giugno un esprimento su Pier Paolo Pasolini e i gli Scritti corsari. L’occasione è doppia: da un lato far crescere altrove e in comunità un filone che qui è nato, dall’altro ristabilire su questo weblog la coerenza di un pigro esercizio. Cento parole al giorno. Il tavolo di lavoro.


Io sto con Tonelli

1 Comment »

“In un blog civico la città non assomiglia ad altre città” dice Salvatore D’Agostino. Probabilmente, è proprio per questo motivo che Massimiliano Tonelli – autore di cartellopoli.net – è stato condannato in primo grado a nove mesi di reclusione. Poiché denunciava gli abusi pubblicitari nella città di Roma, un blogger è stato ritenuto colpevole di istigazione a delinquere. E’ come accusare un radiologo di procurare tumori. Credo sia venuto il momento, per i blogger italiani, di costituire un fondo di solidarietà per difendersi collettivamente. La libertà di espressione non è un bene negoziabile. Non dobbiamo farci intimidire. Io sto con Tonelli.


Messaggio di servizio

No Comments »

Messaggio di servizio. Giovedì 16 e domenica 19 maggio sarò al Salone del Libro di Torino per parlare di #Leucò con Paolo Costa e Pierluigi Vaccaneo, insieme a Michele Aquila e Valeria Di Rosa (U10). Spero di incontrare di persona molti fra i ‘titani’ e i ‘riscrittori’ di Cesare Pavese. Cercherò di raccontare #SalTo13 sia coi micropost del weblog sia in livetweet. Non so se la primavera digitale che aspettiamo dallo scorso anno sia ancora sbocciata, però devo ammettere che di creatività ne ho vista esplodere molta. Se le idee hanno valore, è perché attraversano molte facce. Ma sono dentro.

Dove osano le idee?

Aspettando #SalTo13