Viene da chiederselo

Così, nella sua nuova versione, Google Maps ci consentirà di entrare in un centro commerciale e sapere subito dove si trova il bagno. E’ bellissimo, perché negarlo? La produttività dei nostri spostamenti in luoghi densi di attività diventerà maggiore. E’ un progresso indiscutibile. Eppure non possiamo nasconderci che significherà anche altro: da domani, Google non saprà soltanto in quale palazzo siamo, ma anche a quale piano ed esattamente in quale luogo. Viene da chiederselo, mentre le multinazionali di Internet investono ed innovano forti di una liquidità che farebbe impallidire gli stati sovrani sull’orlo della bancarotta. Chi controllerà chi ci controlla?