Una bellezza prostituita

I festoni accumulano energia elettrica. Si cullano nel vento della sera. Luci sfarfallano indemoniate sopra il cemento. I vetri si abbelliscono di pupazzi di plastica. E’ un correre e venire. Paiono tutti felici, ansiosi di comprare. Vestono scarpe nuove, sorrisi di naftalina. Mi dilungo a osservarli meglio. Scavo dentro gli occhi, cerco puzza di anime morte. I telefoni suonano, gli occhi si voltano verso due cosce nude. Una guardia giurata imbraccia la pistola in difesa del mondo. La verità si maschera col trucco. Non sono felici, in realtà sono incazzati. Non è loro rimasta che una merce. Una bellezza prostituita.

springfield sunset

->Raffaluz – springfield sunset