A odiarsi sono i bambini

Abbiamo in casa una guerra dei bottoni, ma non è la via Pal. Si combatte con mazze e bastoni. A Torino è in corso un conflitto balcanico. La Stura è la nostra Drina, sotto un ponte già crollato. Si appiccano fuochi, fra uno sputo e l’altro. La Yugoslavia si ridisfa: serbi contro bosniaci. E gli italiani a chiuder le finestre, schifati dalla puzza. A odiarsi sono i bambini. Bisognerebbe trovare il coraggio, prima che si uccidano. Mettere soldi sul piatto: pubblici, puliti. Ed affidare case a chi si impegni a rispettarle. Togliamoli dai campi. Ora, prima che tornino i nazisti.